In arrivo il nuovo attestato di rischioOgni anno immancabilmente ecco arrivare nella casella delle lettere il famigerato Attestato di Rischio!

Un innocuo talloncino di carta che ci annuncia l’incombere della scadenza della nostra polizza, ma che allo stesso tempo rappresenta una preziosa occasione di libertà, come essenziale lasciapassare per scegliere una nuova compagnia che risponda maggiormente alle nostre esigenze e ci coccoli di più (come fa ConTe.it con i suoi clienti!).

A partire dalle polizze che scadranno il 1° marzo 2015 sono però in arrivo sui nostri attestati di rischio alcune significative novità richieste dall’Ania (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici), che forniranno nuove informazioni ai clienti in merito alla loro situazione assicurativa.

Tutte le compagnie dovranno infatti riportare sugli attestati di rischio il nominativo/ragione sociale e l’identificativo fiscale del soggetto che, se diverso dal contraente, ha diritto alla consegna dell’attestato, vale a dire il proprietario, ovvero l’usufruttuario o acquirente con patto di riservato dominio o il locatario in caso di locazione finanziaria.

Inoltre cambia radicalmente la struttura del pagellino relativo alla sinistrosità pregressa. Spariscono difatti le righe relative ai “Sinistri pagati”, “Sinistri riservati a cose” e “Sinistri riservati a persone” (relative alla gestione prevista sino al 2007); inoltre, per le annualità posteriori o uguali al 2015, per i sinistri sia con responsabilità principale che paritaria, verrà ad essere indicata anche la tipologia di danno associata al sinistro: “con danni a sole Cose” (qualora siano stati liquidati esclusivamente danni materiali), “con danni a sole Persone” (qualora siano state liquidate solamente lesioni) o “con danni Misti” (qualora siano stati riscontrati e liquidati sia danni materiali che lesioni). Infine l’informazione relativa alla tipologia di sinistro verrà ad essere introdotta anche per ciascun sinistro censito nella sezione di dettaglio dei sinistri paritari, posizionata in calce all’attestato di rischio.

Il nuovo anno introdurrà dunque una serie di rilevanti novità, all’insegna della sempre maggiore trasparenza, chiarezza e completezza del dialogo instaurato tra compagnie e clienti, valori su cui ConTe.it poggia le proprie fondamenta e a partire dai quali prosegue con entusiasmo il proprio cammino nel mercato assicurativo.

Immagine presa da: www.sostariffe.it