Moto

10 consigli per scegliere al meglio una moto usata

Finalmente hai deciso di passare all’azione e di acquistare la tua prima moto ma, per motivi di portafoglio, non vuoi scegliere un modello nuovo. Come individuare però le migliori moto usate tra tutte quelle disponibili sul mercato delle offerte?

Quando acquisti una moto usata devi porre attenzione ad alcuni aspetti essenziali, se vuoi evitare di tornare a casa con un mezzo in condizioni non ottimali o semplicemente avendo pagato più del dovuto la tua nuova moto usata.

Ecco, quindi, alcuni consigli per effettuare la tua scelta al meglio.

Vedere e testare la moto usata prima di comprarla

  1. La prima cosa da fare è senza dubbio quella di leggere più annunci possibile: non fermarti al primo annuncio, al primo privato o alla prima concessionaria o rivendita di due ruote. Cerca di vederne il più possibile, magari anche quelle che non ti interessano, giusto per fare un po’ di esperienza. Appena tornerai a casa dopo aver visto una moto, ti arrabbierai con te stesso per non aver verificato questo o quell’aspetto, per non aver posto la domanda giusta. Vedere tante moto ti aiuterà, quindi, ad allenarti e a rendere più efficaci le tue “visite” successive.
  2. Ogni visita ad un venditore privato o ad una concessionaria ti aiuterà, poi, a fare una sorta di indagine di mercato: eviterai così di fermarti alla prima moto vista, pensando di aver fatto l’affare del secolo, per scoprire magari dopo poche settimane che dall’altra parte della città era in vendita un modello con le stesse caratteristiche, ma a 1.000€ in meno!
  3. Un altro consiglio da prendere sul serio è quello di portare con te il casco: questo ti darà l’opportunità di fare un test della moto e di farti così un’idea delle reali condizioni in cui questa si trova. Una cosa è quello che ti viene detto, un’altra quello che sentirai una volta in sella e acceso il motore.

Acquistare la moto usata da un privato o da una concessionaria: valuta la loro attendibilità!

  1. Tra privato e concessionaria, spesso conviene quest’ultima, che, per legge, è obbligata a vendere la moto con una garanzia (di un anno minimo, ma potrebbe essere anche di due anni). Allo stesso tempo, proprio per questo motivo, il prezzo proposto dal privato potrebbe essere più conveniente, a parità di modello e di condizioni della moto usata. A questo punto, scegli tu quello che preferisci.
  2. Attenzione a dare il giusto peso alle parole del venditore: questi potrebbe essere la persona più onesta del mondo e snocciolarti con minuzia e competenza pregi e difetti della moto in vendita; oppure potrebbe essere solo una persona interessata a sbarazzarsi del suo vecchio mezzo, al miglior prezzo possibile, per comprarsi una nuova due ruote.
  3. Non andare da solo, se possibile: oltre al fatto che quattro occhi sono meglio di due, se l’amico con cui vai è un meccanico o qualcuno pratico di motori, egli potrà senz’altro darti dei consigli in più, oppure potrà notare qualche problema che riuscirà a scovare con il suo sesto senso (o magari ti dirà che è tutto ok!).

Attenzione ai dettagli meccanici della moto usata

  1. Un altro aspetto, che il tuo amico meccanico non mancherà di sottolineare, è di verificare il motore a freddo: con il motore già avviato, alcuni piccoli difetti di accensione, ad esempio, non emergerebbero e te ne accorgeresti solo ad assegno già staccato; allo stesso modo, ricorda che alcuni rumori latenti si attenuano con il salire della temperatura.
  2. Detto questo, restano alcune domande fondamentali da porre al venditore: numero di proprietari della moto? Perché è in vendita? Da quanto tempo è proprietario della moto? Ha mai avuto incidenti? Chi si è occupato della manutenzione? C’è il libretto dei tagliandi? L’ultima revisione è stata effettuata? Motore e scarichi sono omologati o hanno subito modifiche?
  3. Ricorda di controllare minuziosamente i documenti, chiedi una visura al PRA per verificare i passaggi di proprietà, le revisioni e l’età reale della moto.
  4. Controlla gli pneumatici e i cerchi: se non sono in buone condizioni, cerca di ottenere uno sconto sul prezzo di vendita. Allo stesso modo, controlla attentamente l’usura della catena, della corona e del pignone: se queste componenti sono particolarmente consumate, forse il venditore sta provando a nascondere i reali km percorsi dalla moto usata. Lo stesso discorso va fatto per eventuali trafilaggi dai para olii di forcella e mono posteriore, per lo stato di usura di pasticche e dischi. Considera, infine, che una moto usata venduta da un concessionario deve avere un impianto frenante perfettamente efficiente.

Ed ora che hai tutte queste informazioni, non ti resta che iniziare la ricerca della tua prima moto usata!