Libertà, destrezza nel traffico, agilità di guida, ma anche classe, fascino, motori potenti e roboanti: il concetto di Moto, con la M maiuscola, non può prescindere dall’idea di Ducati, soprattutto se si pensa in un’ottica Made in Italy.

Sottoscrivi qui l’assicurazione per il tuo Ducati Monster

Nel 1992 al Salone Internazionale della Moto di Colonia faceva la sua prima apparizione il Monster, un modello di naked innovativo, originale e fuori dagli schemi: è stato definito un “capolavoro di minimalismo visivo”. Nasce nella motorizzazione a 900 cc, si fa “piccolo” nella 600 cc, per poi continuare ad evolvere e migliorare.

Nel 2017 ricorreva il 25° anniversario del Ducati Monster e la casa motociclistica italiana più nota al mondo ha deciso di festeggiare lanciando un nuovo modello di Monster 821, il My 2018.

La posizione di guida rannicchiata conferma la tendenza dei Monster sin dal lontano 1992, l’ammodernamento delle linee non ha mai stravolto l’idea iniziale, ma ne è stata una logica e lineare progressione.

Tre riding mode tra cui scegliere: Sport, Touring e Urban. Da segnalare, tra gli optional, il DQS, Ducati Quick Shift up/down, che consente di passare ad un rapporto superiore senza levare il gas e senza uso della frizione.

Questa 821 sembra segnare un ritorno alle origini del Monster: conformazione del serbatoio con gancio di fissaggio anteriore in alluminio anodizzato e, soprattutto, il ritorno alla vernice gialla, dopo anni di assenza dal listino. Tra le novità, invece, vanno segnalati il codino posteriore rimovibile per fare posto al passeggero, un nuovo gruppo ottico anteriore con luci al LED, il display TFT e l’impianto di scarico omologato Euro 4.

Quale assicurazione per la tua Ducati Scrambler?

Quando si parla di modelli vintage, con un sapore di retrò, non si può non pensare alle linee della Ducati Scrambler. Il modello più recente prende ispirazione dall’originale, quello Scrambler 250 del 1962, inizialmente dedicato al solo mercato americano, modificato e accresciuto nelle versione 350 cc, 450 cc a carter largo, fino all’uscita di produzione avvenuta nel 1974. Come si giustifica un successo tale da arrivare ad una riproposizione addirittura nel XXI secolo?

Telaio resistente (utilizzato anche in pista), posizione centrale che rende la moto perfettamente godibile su qualsiasi percorso, eleganza delle forme arrotondate, che mixano classico e moderno allo stesso tempo; e, poi, i colori vivaci in contrasto con la ciclistica nera e il serbatoio cromato.

Ecco quindi che Ducati rilancia Scrambler, riproponendo lo stesso spirito giovane, libero e creativo di allora. Uno dei valori aggiunti di questa moto è poi la possibilità di customizzarla, aggiungendo accessori e dettagli a scelta.

Per non parlare, poi, di tutti i modelli disponibili: 1100, 110 Special, 1100 Sport, Mach 2.0 (800 cc di cilindrata), Sixty 2, Icon, Street Classic e molti altri. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Un po’ come per le possibilità di personalizzare l’assicurazione del tuo Ducati Scrambler.

Una moto unic, come l’avventura del ventiduenne britannico Henry Crew che, in sella alla sua Ducati Scrambler Desert Sled, sta percorrendo le strade del pianeta per un’avventura attraverso 35 Paesi, 6 Continenti e 35.000 miglia totali. Quando sarà arrivato a destinazione, lui e la sua Ducati Scrambler, avranno segnato il record del Giro del Mondo in solitaria.

<H3>: Richiedi subito un preventivo di assicurazione per la tua Ducati

Sei più attratto dal relativamente giovane Monster o dal   vintage Scrambler?

In un caso e nell’altro, richiedi il preventivo assicurazione per la Ducati dei tuoi sogni. Compila il form con tutti i dati che ti verranno richiesti, relativi a te e alla tua moto. Poi inserisci le clausole che preferisci: furto e incendio, danni da eventi naturali o da eventi sociopolitici, cadute accidentali, protezione Kasko ecc.

Una volta che avrai effettuato tutte le tue scelte, salva e ricevi il preventivo completo e dettagliato. Se il risultato ti soddisfa, sottoscrivi la polizza e sali in sella alla tua nuova Ducati.