Auto

La cintura di sicurezza durante la gravidanza

cinture sicurezza gravidanzaSono in molti a credere che le donne in gravidanza possano evitare la cintura di sicurezza durante la guida, ma a smentire questa falsa credenza ci ha pensato il Ministero della Salute, rendendo disponibile le Linee Guida sulla Gravidanza.

Tutti gli studi condotti dimostrano infatti l’importanza di utilizzare la cintura di sicurezza in gravidanza e di indossarla in modo corretto;  per contro, salvo casi eccezionali, non ci sono rischi particolari tali da consentire alla gestanti di essere esentate.

I casi eccezionali devono però essere accuratamente documentati: l’Articolo 172 del Codice della Strada esonera le donne in gravidanza dall’uso delle cinture solo previa certificazione di un medico che attesti il reale pericolo per il feto o la mamma.
Tale certificazione deve essere sempre portata al seguito ed esibita a richiesta degli organi di polizia; nei casi contrari, la cintura di sicurezza è obbligatoria per tutti i nove mesi di gestazione.

I casi in cui viene concesso questo esonero sono comunque molto rari e, anzi, ginecologi e medici curanti sono tenuti ad informare le donne che in gravidanza l’uso della cintura di sicurezza non presenta dei rischi e risulta efficace nel ridurre le conseguenze di un incidente.

È lo stesso Ministero della Salute che, nelle Linee Guida sulla Gravidanza, riporta i risultati di un’analisi statistica che dimostra come, in caso di incidente, la mortalità fetale o il parto prematuro siano molto più alti tra le donne senza la cintura di sicurezza.

Di conseguenza, più che rilasciare troppo facilmente l’esonero, i medici devono informare tutte le future mamme sul corretto utilizzo della cintura di sicurezza.

È sempre il Ministero che rende disponibili alcuni consigli:

  • utilizzare una cintura di sicurezza a tre punti;
  • porre la cintura ben al disopra e al disotto dell’addome gravido e  non sopra;
  • tenere il nastro addominale il più possibile sotto l’addome gravido steso sopra le cosce;
  • passare il nastro diagonale al disopra dell’addome facendolo passare fra i seni;
  • regolare la cintura secondo il proprio confort e in modo che non scatti senza motivo.

Insomma, vi siete poste il problema se indossare o meno la cintura di sicurezza quando la pancia comincia a crescere?
Avete fatto bene, perché non vi è alcun dubbio che la cintura di sicurezza vada indossata per evitare conseguenze decisamente poco piacevoli, va soltanto fatto nel modo giusto.

Oppure, a bordo del vostro veicolo c’è una donna incinta?
Insistete affinché indossi regolarmente la cintura. Oltre che per il suo stesso interesse, anche per il vostro: in caso di incidente, se un passeggero privo di cintura subisce lesioni fisiche, chi guida può essere responsabile dal punto di vista civile e penale. E, come se non bastasse, la vostra Assicurazione Auto potrebbe decidere addirittura di applicare rivalsa.