News

La tecnologia auto 2018 per il settore dell’automotive di lusso

Anno nuovo tecnologie nuove

Il 2018 sarà un anno ricco di novità in ambito automobilistico, in particolare per quanto riguarda le dotazioni, di serie o come optional, a sfondo altamente tecnologico.

Non fa eccezione la tedesca Porsche, che metterà sul mercato la Cayenne 2018, un vero gioiello quanto a sensori, software e hardware.

Grosse novità le riserverà anche l’italiana Maserati, sulla cui Ghibli 2018 saranno montati dei fari anteriori intelligenti.

Certo, qualcuno potrebbe obiettare che si tratti di auto di lusso, veicoli non per tutti, ma si sa, le tecnologie vengono inizialmente implementate sulle fasce di prezzo alte e solo successivamente passano ai veicoli di prezzo medio-basso.

Non resta quindi che aspettare che la tecnologia auto 2018 faccia il salto verso il settore dell’automotive di massa.

Cayenne 2018: guida in notturna e parcheggio

Per la guida in notturna, la Porsche utilizza i gruppi ottici Matrix attivi, a 84 pixel e una visione notturna ideale per individuare gli esseri animati: grazie a delle camere termiche i pedoni possono essere individuati anche se distanti 300 metri dall’auto.

Il SUV di lusso tedesco è dotato di una serie di telecamere e di sensori, alcuni ad ultrasuoni (ben 8) e altri radar (4). Posizionati strategicamente attorno all’auto, questi sensori forniscono un sistema di supporto al parcheggio a 360° in 3D; utilissima la funzione grazie alla quale, sul display di bordo, i cerchi verranno colorati di rosso non appena risulteranno a rischio sfregamento. Bisognerà invece attendere ancora un po’ affinchè la Cayenne si parcheggi autonomamente, mentre il proprietario se ne starà comodamente fuori dall’auto a guardare.

Porsche e la sicurezza sulla strada

Per quanto riguarda l’accoppiata tecnologia auto 2018 e sicurezza, non si può non citare il sistema anticollisione, che con step di intensità crescente interviene sostituendosi gradualmente al conducente: si inizia con un precarico di pressione; si continua, con un avviso al conducente (un suono e una vibrazione al volante); se il guidatore ancora non interviene, l’auto effettua autonomamente una frenata parziale; il quarto grado di intromissione della macchina è un vero e proprio supporto alla frenata. Va infatti ricordato come, secondo studi e statistiche, in più di un’occasione in cui si sono rischiate o verificate collisioni, il conducente non aveva messo sufficiente energia sul pedale per arrestare l’auto.

Il quinto e ultimo intervento dell’auto è quello definitivo: stop completo ed emissione di segnali d’emergenza, dentro e fuori dell’auto.

Un altro dispositivo atto a salvaguardare la sicurezza degli occupanti dell’auto è il LDW (Lane Departure Warning). A breve sarà disponibile una nuova versione, il LDW di fase attiva, con modalità di intervento a maggior autonomia e fino alla velocità di 210 km/h.

Chi opterà per la Cayenne 2018 full optional beneficerà dell’InnoDrive, un copilota virtuale in grado di dialogare con navigatore, ACC (ovvero il sistema adattivo di regolazione della velocità), motore, cambio automatico e freni per prevedere il miglior comportamento alla guida nei successivi 3 km.

Non solo Cayenne: i fari della Maserati

Se alla Porsche puntano in alto, alla Maserati non stanno di certo a guardare: la Ghibli 2018 infatti monterà i nuovi fari anteriori a matrice led, dotati di tecnologia adattiva del fascio luminoso.

La combinazione di sensori, telecamera e unità di controllo elettronica consente di adattare il fascio abbagliante e quello anabbagliante in base al traffico di auto in senso opposto e nello stesso senso di marcia.

La telecamera, posta anteriormente, rileva i veicoli, sia quelli che precedono l’auto, sia quelli che la incrociano. L’elettronica di controllo, che riceve i dati dalla camera, è in grado di controllare i singoli diodi per mantenere un’illuminazione ideale senza disturbare gli altri conducenti, creando fino a 4 tunnel d’ombra indipendenti. A seconda del tipo di strada percorsa o delle condizioni meteo, la centralina imposta automaticamente una delle 4 opzioni disponibili: modalità città (per velocità dell’auto fino a 50 km/h), extraurbana (per velocità compresa tra 50 km/h e 110 km/h), motorway (velocità superiore a 110 km/h) e condizioni meteo avverse.