cane in autoSono ormai moltissime le famiglie italiane che hanno scelto di condividere la propria casa e le proprie avventure con un cane. Di tutte le razze e di tutte le taglie, gli amici a quattro zampe si sono ritagliati pian piano il ruolo di veri e propri componenti della famiglia.

Ecco perché, sempre più spesso, i nostri cuccioloni ci seguono non solo durante le passeggiate quotidiane, ma anche in veri e propri viaggi on the road.

Ma cosa prevede la Legge in merito al trasporto dei cani in auto? Ce lo dice l’Articolo 169 del Codice della Strada: Trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore.

L’articolo fa esplicito ed esclusivo riferimento alla presenza a bordo di più di un animale domestico, mentre non ci sono particolari restrizioni su un singolo amico a quattro zampe.

Quindi, se avete un solo cane in auto, la scelta sul come farlo viaggiare sarà vostra, facendo comunque bene attenzione che non sia d’intralcio a una guida sicura.
E sebbene a tutti faccia sorridere un cane in auto con la testa fuori dal finestrino, per la sua sicurezza è consigliabile predisporre all’interno dell’abitacolo uno spazio confortevole, ma che gli eviti grandi scossoni.

Un buon sistema di sicurezza, tanto per il cane quanto per il padrone, sono ad esempio le cinture per cani: comode imbragature che consentono sufficiente libertà di movimento, ma che anche in caso di piccoli urti evitano ferite o ben peggio.

Qualora poi il viaggio sia lungo, sacrificate se possibile qualche minuto di sosta in più per permettere al vostro amico di sgranchirsi le zampe ogni due o tre ore. Mentre, almeno nei mesi più caldi, ricordatevi di portare sempre dell’acqua o di oscurare parzialmente i finestrini.
A tutela dei vostri sedili è invece consigliabile stendere dei teli per raccogliere peli e non solo.

E se invece dovessimo portare più di un cane in auto?

Conviene a questo punto citare per intero la normativa.

È vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore a uno, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.”.

Insomma, con due o più cani in auto le condizioni per il trasporto si fanno un po’ più rigide. In ogni caso, il mercato offre sistemi efficientissimi per rendere piacevole il viaggio.

Il più comodo è sicuramente il classico trasportino, che gli addetti ai lavori chiamano kennel. Ogni cane ha bisogno del suo spazio, ma per offrire ai nostri amici a quattro zampe un viaggio confortevole non va commesso l’errore di prenderne uno eccessivamente grande. Pur spinti da buone intenzioni, va tenuto presente che in questo caso la troppa libertà è un’arma a doppio taglio: infatti, brusche frenate o strade dissestate farebbero ruzzolare il cane all’interno del trasportino.