Auto

Cosa fare in caso di smarrimento della patente? Denuncia, costo e duplicato

Perdita o furto della patente

Hai perso la patente di guida e non sai come fare per metterti al volante?

Il furto o lo smarrimento patente sono sicuramente situazioni spiacevoli, ma allo stesso tempo, porvi rimedio non implica una perdita di tempo e una spesa eccessiva. Basta seguire alcuni facili step, prevalentemente di ordine burocratico, e nel giro di pochissimo potrai tornare a guidare.

La denuncia entro 48 ore

patenteAppena ti accorgi dello smarrimento o appena subisci il furto della patente, devi recarti immediatamente a sporgere denuncia presso la caserma dei carabinieri o presso il commissariato di polizia più vicini. Dall’avvenuta scoperta o dal furto hai tempo 48 ore per agire.

Ricorda che la denuncia andrà fatta in ogni caso: non solo per il furto, quindi, ma anche per la perdita o per il deterioramento del documento stesso.

Dal momento della denuncia e, quindi, del rilascio del permesso provvisorio, la validità del vecchio documento decade immediatamente. In caso di rtirovamento o restituzione, quindi, sappi che non sarà più valida e dovrai eliminarla fisicamente, facendo attenzione a strapparla (per i vecchi modelli cartacei) o a tagliarla (nel caso dei più recenti tesserini).

Il permesso provvisorio e la richiesta di duplicato

Sulla base della denuncia, l’Arma dei Carabinieri o l’Ufficio della Polizia di Stato provvederanno a rilasciarti seduta stante un permesso provvisorio di guida: si tratta di un certificato, che sostituisce a tutti gli effetti la patente persa o sottratta e che viene a scadere al presentarsi di una delle due condizioni: la ricezione del duplicato della patente o il trascorrere di 90 giorni dal rilascio.

La cosa più semplice a questo punto è quella di recarsi presso un ufficio disbrigo pratiche automobilistiche, un’autoscuola, o uno Studio di Consulenza Automobilistica e delegare a loro tutti gli step successivi.  Non trattandosi di una procedura troppo complicata, puoi occupartene in prima persona o delegare una persona di tua fiducia.

Per ottenere il duplicato (da richiedere direttamente all’Ufficio Centrale Operativo del Ministero dei Trasporti), dovrai fornire due foto tessere, la fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità (carta di identità o passaporto)  e la ricevuta del pagamento delle spese.

Quanto costa far fronte allo smarrimento patente?

Non molto, in realtà: basteranno 9€ da pagare tramite versamento effettuato presso un Ufficio Postale o con pagamento online e 6,86€ per le spese di spedizione, da pagare direttamente al postino al momento della consegna. Quest’ultima sarà fatta direttamente a casa tua, entro 45 giorni dalla presentazione della domanda.

La patente meccanizzata e quella non meccanizzata

Vi sono ora due possibilità: la patente smarrita è meccanizzata (ovvero è censita nell’archivio nazionale degli abilitati alla guida), la patente smarrita non è meccanizzata. In quest’ultimo caso, non essendo censita, non sarà possibile risalire né alla data di scadenza, né al numero della patente.

Se quindi nel primo caso, saranno le stesse autorità di pubblica sicurezza ad inoltrare la richiesta per il duplicato, nel secondo la procedura si allunga, in quanto dovrai presentare la domanda presso gli Uffici Provinciali del Dipartimento Trasporti Terrestri, allegando:

  • Il modello TT2112 per la richiesta del duplicato;
  • La ricevuta del pagamento di 9€;
  • La denuncia di smarrimento (nelle due versioni: originale e fotocopia);
  • Il permesso di guida provvisorio (nella versione originale);
  • Il Permesso di Soggiorno o la Carta di Soggiorno (per i cittadini extracomunitari).

Anche in questo caso, la patente dovrebbe arrivare al domicilio del richiedente entro 45 giorni; nel caso non fosse così, si possono richiedere ragguagli chiamando il numero verde del Ministero dei Trasporti (800.232323).