Auto

Frizione rumorosa? Ecco cause e soluzioni

Tra i diversi problemi che possono insorgere durante la vita dell’auto, quelli relativi alla frizione non sono poi tanto infrequenti.

Questo vale per le auto più datate, dove il livello tecnologico non particolarmente avanzato e l’usura dovuta ad anni di utilizzo e a decine e decine di migliaia di km percorsi, facilmente conducono all’usura della frizione.

La frizione rumorosa può intervenire anche sui veicoli di più recente costruzione e, se nella maggior parte dei casi, l’usura anomala è da attribuire ad un cattivo utilizzo da parte dell’automobilista, in realtà si hanno dei problemi anche nei veicoli a doppia frizione.

Questi sono a cambio automatico e sono dunque sprovvisti del pedale della frizione; lavorano però su apertura e chiusura di frizioni poste sui due alberi primari, per accoppiare e disaccoppiare la trasmissione. Nel caso di auto a cambio automatico, quindi, all’origine possono esservi difetti di produzione, di assemblaggio o di progettazione, per lo più di tipo elettronico.

La frizione e l’officina

Insomma, può capitare a tutti di doversi rivolgere ad un’officina meccanica per farsi diagnosticare il malfunzionamento o per procedere alla sostituzione di una frizione rumorosa. Perché, questo è il vantaggio, un danno a questa componente meccanica della tua auto si fa sentire anche prima che sia troppo tardi e, prestando le dovute attenzione, è possibile consultare un professionista per sapere il da farsi; perché, e questo è altrettanto vero, la frizione è un elemento piuttosto delicato e si sconsiglia, in caso di problemi, di dedicarsi al fai da te; la soluzione migliore è sempre quella dell’officina.

Quali sono gli elementi che compongono la frizione dell’auto?

I principali sono tre: il disco, lo spingidisco (con il relativo cuscinetto) e il volano (che non è parte della frizione in senso stretto, ma vi lavora in accoppiamento).

L’importanza della manutenzione

Vi sono sintomi che vanno per la maggiore e che indicano il malfunzionamento della frizione:

  • la tendenza del motore ad andare su di giri immotivatamente, ad un’andatura costante o addirittura senza aver premuto l’acceleratore;
  • il punto in cui la frizione “stacca” cambia (mentre dovrebbe essere sempre lo stesso);
  • il malfunzionamento del pedale.

Questi problemi sono da attribuire, nelle frizioni a comando idraulico, ad una carente manutenzione degli anelli di tenuta e all’assenza di sostituzione dell’olio.

Nel caso in cui invece il pedale della frizione scenda e non risalga più, la causa è da ricercare in un guasto della pompa idraulica.

Se i cambi di marcia sono meno fluidi rispetto al passato, dovresti provvedere a cambiare l’olio del cambio, procedura che andrebbe eseguita ogni 60 – 50.000 km e sempre utilizzando dell’olio di buona qualità.

La frizione cola o strappa

Tra le cause di una frizione rumorosa vi è poi il caso in cui il dispositivo sia “colato”: a causa di maltrattamenti (uso scorretto, come il fatto di tenere il piede costantemente sul pedale anziché accanto o di “sfrizionare” spesso), la frizione “cola” sul volano, incollandovisi. A questo punto, il passaggio da una marcia all’altra è difficile se non impossibile. Una soluzione per ripartire e portare l’auto in officina potrebbe essere quella di far andare il motore in folle per qualche minuto. Questo ti consente di scaldare l’olio del cambio e agevolerebbe l’entrata delle marce, ma si tratta di una soluzione tampone!

Un altro sintomo ricorrente è quello della frizione che “strappa” e “saltella” durante i cambi di marcia o con i rapporti bassi inseriti. In questo caso, si tratta dello spingidisco o delle molle che si sono danneggiati; la soluzione è quella di cambiare la frizione e di farlo prima che l’auto non possa più essere utilizzata e debba essere portata in officina con il carroattrezzi.

Quando il disco è consumato o sporco, la frizione slitta: la soluzione, anche in questo caso, non può che essere quella di sostituire tutto il dispositivo, recandosi da un meccanico.

Un’ultima problematica è rappresentata dalla frizione dura: qui il problema è meno grave, in quanto potrebbe essersi semplicemente danneggiato il cavo della frizione. Va controllato e lubrificato ed eventualmente sostituito.