Auto

La Formula E arriva a Roma

E finalmente arriva Formula E Roma: la competizione tra le auto del futuro si svolgerà anche nella Città Eterna.

Il 14 aprile al quartiere dell’EUR, i veicoli con propulsore elettrico e green si sfideranno in un circuito cittadino. Il tracciato sarà lungo 2,84 km e si snoderà lungo 21 curve tra l’Obelisco di Marconi e il “Colosseo Quadrato”, con la linea d’arrivo posta in via Cristoforo Colombo.

La settima tappa del campionato di Formula E, quella del Circus di Roma, sarà senz’altro la più affascinante, almeno per i monumenti con storia millenaria che faranno da scenografia ad un evento, che sarà trasmesso in tutto il mondo. Non a caso, sono attesi oltre 30.000 spettatori.

La preparazione del circuito

L’allestimento del circuito e delle tribune e il relativo smantellamento di tutta la “macchina” creerà disagi agli abitanti e ai fruitori del quartiere EUR ben oltre il giorno della gara (oltre 300 agenti di polizia municipale saranno impegnati per direzionare il traffico). La preparazione inizierà il 3 aprile, una decina di giorni prima; poi, per rimuovere tutto e far ritornare il traffico alla normalità servirà almeno un’altra settimana (secondo gli organizzatori, la riapertura del traffico è prevista per lunedì 22 aprile).

Tutti i lavori si terranno in orario notturno, ciononostante sarà necessario deviare anche alcune corse dei bus di linea. Il traffico sarà completamente interdetto in tutta l’area del circuito, mentre sarà chiusa via Cristoforo Colombo, tra via Laurentina e viale dell’Oceano Atlantico.

Il programma della giornata

A differenza della Formula 1, in questo caso, prove libere e gara si terranno tutte nella stessa giornata.

E inoltre, come è tradizione dal Gran Premio tenutosi nel 2017 a Parigi, a intermezzare le prove libere ci saranno le Formula E Roborace: si tratta di auto, ovviamente rigorosamente elettriche, a guida autonoma, che sfileranno sullo stesso percorso delle altre. Sul telaio di una Ginetta LMP3 sono montati i componenti elettrici e di intelligenza artificiale (LiDAR e altri sensori) e l’auto sfreccerà da sola, senza passeggero. Uno spettacolo nello spettacolo per chi assisterà a Formula E Roma.

Il via dunque, domenica 14: l’apertura dei cancelli per gli spettatori è prevista alle ore 7.30. Alle ore 8 con le prime prove libere tra i venti concorrenti; alle 8.55 Roborace, mentre alle 10.30 partiranno le seconde prove libere.

Si prosegue con le qualificazioni, previste per le ore 12.00 e con la Super Pole (alle 12.45). Ultima Roborace alle 14.00, per lasciare il posto alla gara ufficiale: i semafori verdi scatteranno alle 16.00 in punto.

I vantaggi per Roma

L’arrivo della Formula E Roma sarà un’occasione per la capitale. È stato infatti previsto un aumento dei turisti in città, legato esclusivamente alla gara del 14 aprile: si parla di circa 40.000 unità in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Questo significherà ovviamente un incremento delle richieste di posti letto negli hotel e nei B&B, un’alta presenza di clienti in bar, ristoranti e pizzerie. Oltre ovviamente a negozi di diverso genere, musei e quant’altro.

Oltre ai vantaggi economici derivati dalla gara in senso stretto, si aggiungono i vantaggi per l’indotto e le infrastrutture. In totale, secondo gli esperti, nelle casse di Roma e dei commercianti romani entreranno ben 60 milioni di euro in tre anni.

Da non trascurare poi il fatto che, per Formula E Roma, è stato rifatto completamente il manto stradale della zona interessata dalla gara; inoltre sono state installate, senza alcun costo per il Comune, 700 colonnine elettriche di ricarica, che rimarranno a disposizione dei cittadini anche dopo l’evento.