Auto

Perdita di olio dal motore: cosa fare?

Una chiazza di olio in garage o in corrispondenza del posto in cui parcheggi la tua auto ti deve far preoccupare?

Diciamo che, sicuramente, si tratta di un segnale che ti deve allertare e che ti deve condurre alla ricerca delle cause.

Infatti, quando l’olio si deposita a terra c’è sicuramente un problema, tanto più grave quanto aumentano le dimensioni della chiazza che si viene a creare.

Ricorda infatti che l’olio motore ha lo scopo di lubrificare tutte le componenti meccaniche, evitandone il surriscaldamento e la fusione, a causa delle altissime temperature che vengono raggiunte durante il loro impiego. Per questo motivo è fondamentale intervenire rapidamente, non appena ci si accorga di una chiazza di olio a terra.

La perdita di olio dal motore, però, non è legata ad un’unica causa e sarà quindi necessario andare ad individuare la natura del problema per porvi rimedio.

Perdita di olio scuro dal motore

In alcuni casi, quando si constata una perdita di olio motore, si nota una chiazza di colore scuro esattamente sotto il vano motore: si tratta di olio che proviene dal propulsore stesso, dalla coppa dell’olio o dal filtro dell’olio.

In altri casi, le chiazze d’olio sono di colore più chiaro: in questa eventualità, l’attenzione dovrà spostarsi verso il cambio, la frizione, il servosterzo (a meno che non si tratti di un modello di servosterzo elettrico, ovviamente) e il serbatoio del liquido dell’impianto frenante (in quest’ultimo caso, sarà facile diagnosticare il guasto se, oltre alla chiazza a terra, si troveranno tracce oleose anche su pinze e tamburi e nei pressi delle ruote).

Una banalità: il serbatoio dell’olio

Una delle cause più banali e facilmente risolvibili della perdita di olio del motore è il mal posizionamento dell’asticella del livello e del tappo di rabbocco.

Queste sono poste sulla testata del motore e si individuano piuttosto facilmente, non appena si sollevi il cofano dell’auto. Può accadere, dopo aver verificato il livello di olio e dopo averne aggiunto, di non avvitare correttamente il tappo. In questo caso, le vibrazioni e le traiettorie dell’auto fanno inevitabilmente uscire del liquido dal contenitore.

Ecco spiegate le macchie, quindi. Attenzione però: prima di sistemare correttamente l’asticella e di chiudere energicamente il tappo, ricordati di aggiungere dell’olio per sostituire quello perso.

Filtro dell’olio, coppa dell’olio, coperchio delle valvole

Se dovessi trovare chiazze scure a terra e contemporaneamente asticella e tappo correttamente posizionati, allora il problema potrebbe essere più importante e urgente. Nulla di esageratamente preoccupante, ma qualcosa che richiede comunque un intervento rapido.

L’origine della fuoriuscita infatti potrebbe essere dovuta al filtro dell’olio, montato male o intasato, oppure la sua guarnizione potrebbe essere deteriorata.

Se anche questa componente dovesse risultare impeccabile, sarà il caso di dirigersi verso la coppa dell’olio: il suo tappo potrebbe essere montato male.

Un’altra ipotesi da valutare, infine, concerne la guarnizione del coperchio delle valvole, usurata dalle temperature elevate e dall’utilizzo. In questo caso, sarà facile verificare la diagnosi, in quanto anche il motore dovrebbe essere imbrattato di olio.

Se invece riscontrassi un alto consumo di olio, senza chiazze a terra e se, allo stesso tempo, dallo scarico della tua auto fuoriuscisse del fumo bianco, la causa andrà ricercata nelle fasce para olio dei pistoni: quando queste sono consumate, l’olio riesce a penetrare nella camera di scoppio. La combustione dell’olio provoca il fumo bianco.

Se si eccettua il riposizionamento dell’asticella e del tappo, in tutti i casi di perdita di olio motore la riparazione prevede necessariamente l’intervento di un meccanico professionista.