Il Codice della Strada e le diverse patenti per le moto

Dal gennaio 2013, sono intervenute delle modifiche al Codice della Strada, alcune delle quali riguardano le diverse categorie di patenti necessarie per guidare una due ruote.

Allo stato attuale esistono:

  • Patente AM: necessaria per guidare ciclomotori, veicoli a 3 ruote e quadricicli leggeri con una cilindrata massima di 50 cc, si può conseguire a partire dai 14 anni, superando un esame teorico con 30 quiz e un esame pratico in due fasi (su piazzale e nel traffico);
  • Patente A1: necessaria per le moto fino a 125 cc, con potenza massima di 11 kW e tricicli fino a 15 kW, si ottiene, a partire dai 16 anni, previo superamento della teoria a quiz e dell’esame pratico su strada;
  • Patente A2: da ottenere, a partire da 18 anni, per guidare moto con potenza inferiore a 35 kW e un rapporto potenza di 0,2 kW/kg;
  • Patente A3: si può sostenere l’esame corrispondente solo a partire dai 21 anni, ma non è soggetta ad alcuna limitazione di guida.

Ai titolari di patente AM e la A1, la legge consente di trasportare un passeggero, ma solo a partire dai 18 anni di età.

La patente A2: modalità e costi

come-lavare-la-moto-in-casaLa patente A2 può essere conseguita in due modi diversi: da privatista o presso una scuola guida. Come in tutti gli altri casi, anche qui la differenza sta nei costi e nelle procedure burocratiche da sbrigare.

Se ci si affida ad una scuola guida, questa si occuperà di tutte le documentazioni, ma ciò farà lievitare la spesa finale complessiva. Nel caso si agisca in autonomia, il risparmio sarà assicurato, ma sarà necessario farsi carico di recuperare i bollettini, fare la coda alla Posta, prenotare la visita medica e consegnare tutto il necessario presso la Motorizzazione Civile.

In ogni caso, qual è il costo per conseguire la patente? Le spese fisse riguardano:

  • Versamento da 26,40€, da pagare tramite i bollettini disponibili alla MCTC;
  • Marca da bollo da 16,00€;
  • 3 foto tessere nitide;
  • Dichiarazione sostitutiva di residenza;
  • Visita medica specifica (il prezzo varia da un’ASL all’altra).

Potremmo inoltre fornire un costo indicativo di 100€ – 150€ per la scuola guida, ma questa cifra è suscettibile di variare sensibilmente da regione a regione e da una scuola all’altra (per non parlare del numero di guide necessarie, che varieranno invece da un aspirante patentato all’altro).

L’esame: i quiz e il cambio automatico o manuale

L’esame di teoria si svolgerà tramite un test della durata di 30 minuti, caratterizzato da 40 quiz con due risposte possibili: “vero” o “falso”: per passare alla prova su strada non si dovranno commettere più di 4 errori.

All’esame pratico, si dovrà utilizzare una moto di minimo 400 cc di cilindrata (e ovviamente di potenza inferiore a 35 kW); ma l’altro aspetto fondamentale, per non incorrere in successive limitazioni, è che la moto non deve avere un cambio automatico. Se si guidasse uno scooter, ad esempio, una volta conseguita la patente non si potrà guidare una moto con cambio manuale. Sul tesserino infatti, sarebbe indicata la limitazione n° 78.

Le limitazioni alla guida

Per tre anni dal conseguimento della patente A2, si potrà andare alla velocità massima di 90 km/h sulle strade extraurbane e a un massimo di 100 km/h in autostrada.

Si diceva prima di come la patente A2 dia diritto a guidare, a partire dai 18 anni, tutte le moto che non abbiano una potenza superiore ai 35 kW (corrispondenti a circa 47 CV) e con una relazione tra potenza e peso pari a 0,2 kW/kg. Come mai però le indicazioni delle moto da guidare con patente A2 non riportano la cilindrata?

Semplicemente perché questa non costituisce una limitazione, dato che comunque le case motociclistiche realizzano dei modelli espressamente depotenziati. La legge, però, stabilisce che la riduzione dei kW non possa essere realizzata a partire da modelli con una potenza originaria superiore a 70 kW.

Se escludiamo gli scooter, vi è un’ampia scelta di moto guidabili con la patente A2: Aprilia Dorsoduro 750, Mana 850 (automatica), BMW G 650 GS (una enduro), Triumph Speed Triple 3 cilindri 675 cc (una naked), oltre a tutta la gamma 883 della Harley Davidson.