Buone notizie per i giovani neopatentati (e per le loro famiglie) che apprezzeranno, sicuramente, i risultati dell’indagine condotta dal sito di comparazione Facile.it. La ricerca ha analizzato tre diversi profili di automobilisti in otto delle principali città italiane ed ha confrontato i premi del maggio 2014 con quelli del maggio 2013. Il costo delle polizze assicurative ha avuto una riduzione importante in molte delle città prese a campione.

Dove si paga di meno
Se nella capitale la diminuzione delle tariffe è stata di un bel 25,8%, i neopatentati fiorentini stanno ancora meglio, grazie ad un taglio del premio che può arrivare al 30,9%. Generose in modo quasi analogo le riduzioni a Bologna che segnano un -23,7% mentre sono state decisamente più contenute quelle di Palermo con un -11,7% e di Napoli: nella città partenopea il calo è stato solo del 5,2%.

Questi dati evidenziano come nel corso dell’anno la classe di merito dei neopatentati abbia visto abbattimenti significativi in termini di costi. La ricerca di Facile.it presenta un quadro interessante in cui si delineano anche le notevoli differenze che esistono tra una città e l’altra: un giovane fresco di patente, inserito nella classe di merito più alta, a Milano paga un premio assicurativo di 1.140 euro mentre, a Napoli, il costo lievita a 2.998 euro.

Automobilisti virtuosi
Non tutti gli automobilisti, però, possono dirsi soddisfatti. Una notevole incongruenza penalizza proprio i guidatori più attenti e più prudenti che non commettono sinistri e hanno la prima classe di merito. Al Nord, in città come Verona e Milano, i più virtuosi hanno visto aumentare la propria assicurazione auto del 6,1% rispetto all’anno precedente. Logiche di profitto hanno spinto le compagnie ad effettuare questi aumenti nei confronti di premi che erano scesi troppo, raggiungendo una soglia per la quale veniva meno l’interesse economico della compagnia assicuratrice. L’alternativa al rincaro del premio sarebbe stata la disdetta della polizza. Verona e Milano rimangono, nonostante i rincari, le città meno care per quanto riguarda le polizze automobilistiche. Invece, nel Sud del Paese, dove i premi erano i più cari in assoluto, i conducenti inseriti nella prima classe di merito che non hanno avuto incidenti nei precedenti cinque anni, hanno visto una diminuzione delle tariffe. I premi, infatti, sono scesi del 19,7% a Napoli e del 12,7% a Palermo.

Immagine presa da: www.sicurauto.it