Black box assicurazioni autoDopo il 2008 e il 2009 i preventivi delle assicurazioni RCA sono tornati a crescere. Per cercare di diminuire il continuo aumento dei premi assicurativi il Governo Monti ha previsto una serie di norme che potrebbero stimolare tutta la concorrenza. Le modifiche principali effettuate sono: obbligo da parte degli agenti di presentare ai propri clienti preventivi online o di persona di almeno tre diverse compagnie, cambio del contrassegno da cartaceo ad elettronico, agevolazioni a chi sottopone l’auto a un’ispezione prima di stipulare un contratto e l’installazione della Clear Box.

Ma cos’è di preciso questa Clear Box? Non è altro che una scatola nera, in grado di monitorare il proprio stile di guida (viaggi,velocità,incidenti …) con dei meccanismi elettronici. Inoltre questa piccola scatola riesce ad inviare alle compagnie con le quali si è assicurati i dati che facciano applicare sconti sulla polizza, premiando gli automobilisti meno rischiosi.

L’idea di questa scatola non è nuova, poiché è presente nel mercato italiano già da sette anni. Inizialmente ebbe uno scarso successo: l’ISVAP e il Ministero dello Sviluppo economico indissero un progetto pilota per l’installazione delle scatole nere, al quale aderirono solo 1321 assicurati. Attualmente invece, con la crescita di vari tipi di Clear Box e con una richiesta di mercato molto più ampia, le scatole nere si sono affermate in tutto lo scenario assicurativo italiano. Gli apparecchi si sono evoluti ampliando anche le loro funzioni: sistemi di controllo della guida satellitari, abbinati anche al telesoccorso in caso di incidente o  tutela del veicolo dai tentativi di furto totale poiché ha le stesse funzionalità di un antifurto satellitare. Ci sono sistemi addirittura capaci di registrare forti decelerazioni,attivazione degli airbag e di registrare dati relativi a incidenti memorizzandoli con la localizzazione Gps. Nonostante il costo di questi apparecchi satellitari sia abbastanza elevato,  oggi alcune compagnie offrono anche la Clear Box in comodato d’uso senza costi aggiuntivi.

Un esempio è ConTe.it che, grazie alla collaborazione con  OCTO Telematics, fornisce la Clear Box a costo 0: il cliente che stipula una polizza con la suddetta compagnia, non dovrà pagare nè la “scatola” nè il relativo montaggio sull’auto. A carico dell’assicurato rimarranno solo,eventualmente, le spese di disinstallazione. Sicuramente questa “piccola grande scatola” sarà fonte di innovazione e miglioramento nell’offerta assicurativa in Italia!

immagine: presa da http://www.ioffer.com/