Auto

Modulo CAI (ex CID o modulo blu): istruzioni per l’uso

Modulo CAIHai avuto un incidente, devi compilare il modulo CAI e non sai dove sbattere la testa?

Niente panico, affidati ai consigli di un esperto!

Regola numero uno: mantieni la calma. È comprensibile trovarsi in uno stato di shock dopo un incidente, ma è importante mantenere i nervi saldi per compilare correttamente tutte le parti del modulo e riportare correttamente l’accaduto. Non essere approssimativo nella descrizione dei fatti perché non  potrai aggiungere nulla successivamente.

Inserisci le informazioni sui veicoli coinvolti. La prima parte del modulo (quella in alto) riguarda i dati dell’incidente. In questi spazi bisogna inserire: data, ora, luogo, feriti, testimoni e danni materiali. E’ bene essere più precisi possibile nell’indicazione di tutti questi dati per rendere più semplice (e quindi più veloce) la definizione del sinistro alla compagnia assicurativa.

Compila i campi relativi a: contraente; compagnia di assicurazione auto (inserire il nome della compagnia e non il nome dell’agenzia assicurativa); numero di polizza; periodo di validità; nome e indirizzo dell’agenzia. Tutti questi elementi sono disponibili sul certificato di assicurazione che avrai sicuramente in macchina. Per intenderci: si tratta del foglio dal quale si strappa via il contrassegno.

Trascrivi accuratamente i dati del conducente. Con patente di guida alla mano compila attentamente questa sezione, tenendo presente che a volte il conducente può essere persona diversa dall’assicurato.

Nella sezione centrale riporta i dati utili sul sinistro. Utilizza le crocette per definire le circostanze del sinistro e ricorda: barra tutte le caselle che ritieni possano essere utili nella definizione della dinamica.

Ora disegna il grafico dell’incidente. Questa parte va compilata con molta  attenzione. E’ necessario riportare: il tracciato della strada; la direzione di marcia di entrambi i veicoli (identificati con le lettere A e B); la posizione dei veicoli al momento dell’urto; la segnaletica stradale; nonché i nomi delle strade.

Passiamo all’altra pagina: segnala se c’è stato l’intervento delle autorità e di che tipo di autorità si tratta (Carabineri, Polizia di Stato, Vigili Urbani).

Informazioni sui testimoni. In questo settore devono essere inseriti i dati anagrafici e va chiarito se sono passeggeri dei veicoli coinvolti.

Feriti. Se l’incidente ha provocato feriti va compilata anche questa parte, specificando se si tratta di passeggeri, pedoni o conducenti dei veicoli coinvolti e indicando eventualmente i dati del pronto soccorso.

Infine ricorda che:

  • se firmato da entrambi i conducenti, il modulo CAI, può ridurre i termini che ha l’assicurazione per fare un’offerta di risarcimento dei danni materiali, da 60 a 30 giorni.
  • va compilato in tutte le sue parti, cercando di essere precisi e dettagliati, in modo da dare la possibilità all’assicuratore di valutare correttamente il caso, calcolare economicamente il danno e procedere alla liquidazione nel più breve tempo possibile.
  • Deve essere firmato da tutti i soggetti coinvolti, nel caso manchi la firma di uno o più persone non si tratterà più di una constatazione amichevole ma di una semplice segnalazione alla propria compagnia assicurativa.

Un consiglio: stampa e metti in macchina questa guida, potrebbe esserti utile!

Immagine presa da http://assicurazione-auto-online.it/