Auto

Vuoi noleggiare una limousine per un evento? Ecco a cosa fare attenzione

Per rendere unica una serata, per fare di una giornata un evento memorabile, potresti pensare di prendere a noleggio una limousine.

I prezzi non sono poi tanto proibitivi e il servizio è oramai disponibile un po’ ovunque. Sono lontani i tempi in cui solo ricchi turisti potevano permettersi il lusso di salire in queste auto che sono degli autentici salotti su quattro ruote: quasi 10 metri di lunghezza, interni lussuosissimi in pelle e rifiniture in radica di noce, fino ad otto posti per i passeggeri, mini bar e drink di benvenuto, vetri oscurati, TV LCD con lettore DVD, per elencare qualche benefit.

Vi sono tuttavia alcuni aspetti cui porre attenzione, per evitare che la giornata in limousine si trasformi in un incubo, anziché in una gioia.

Noleggiare da un’agenzia seria e in regola

La prima fondamentale verifica da fare riguarda il proprietario della limousine da noleggiare. Che si tratti di un conducente privato o di un’agenzia di noleggio, chi ti verrà a prendere a casa con l’auto dovrà essere in regola con gli obblighi previsti dalla legge.

Questo significa che dovrà trattarsi di una società o comunque di una persona fisica in regola con la partita Iva, regolarmente iscritta presso la Camera di Commercio.

Il noleggiatore deve, inoltre, essere titolare di un’autorizzazione NCC (Noleggio Con Conducente), che dovrà essere associata necessariamente alla vettura. Solo così, ad esempio, la limousine a noleggio potrà entrare anche nelle zone a traffico limitato.

Chi guida l’auto dovrà essere in possesso di una patente di guida adeguata (potrebbe essere semplicemente la B, ma, a seconda delle misure dell’auto, potrebbe essere necessaria la C, come per la Hummer H2). A questo, andrà abbinato anche il Certificato di Abilitazione Professionale (Cap).

Le condizioni dell’auto a noleggio

Se l’autista dovrà essere in regola, lo stesso dicasi per l’auto: la limousine quindi dovrà aver superato positivamente tutte le revisioni.

A questo proposito, anche le dotazioni interne della vettura sono importanti.

Per chi sale per la prima volta su di un’auto di questo tipo, ogni cosa potrebbe sembrare lussuosa; in realtà, se non si tratta di un modello piuttosto recente di auto, il rischio è quello di trovarsi su di una limousine senza schermo LCD, né giochi di luce con laser e fibra ottica, né impianti audio di un certo livello. Per non parlare, poi, dello stato di manutenzione degli interni: se non ci si prende cura dell’auto, anche la limousine è soggetta ad usura (come pelle rovinata, radica graffiata).

Tutto ciò andrebbe verificato, se possibile, tramite un’ispezione prima di lasciare l’acconto per il noleggio.

Parco macchine, conducente e prezzi

Un modo per valutare la serietà dell’agenzia potrebbe essere quello di valutare il parco macchine: la Lincoln Town Car, ad esempio, è la più diffusa; ma, se vuoi un modello più elitario, cerca allora la Chrysler 300C, la Lincoln Navigator, l’Audi Q7 o la Jaguar XF.

Se più che la classe ti interessa la solidità (che non significa tuttavia assenza di lusso, anzi), punta piuttosto sull’Hummer H2, la Ford Excursion o la Porsche Cayenne.

Il parco macchine da solo non basta: se le auto sono più vecchie di 10 – 12 anni, il rischio è quello di salire su di un modello vetusto, superato e, possibilmente, usurato: tappetini e sedili, prima di tutto.

L’ultimo aspetto riguarda la professionalità del conducente: non dimenticare che si tratta di un servizio di classe, a pagamento. Chi guida la “tua” limousine a noleggio deve essere un vero professionista: dall’abito (necessariamente scuro e con cravatta), al modo di atteggiarsi e a quello di relazionarsi con il cliente, discreto e cordiale.

Vi sono infine i prezzi, che possono variare da città a città, ma che indicativamente dovrebbero rispettare un “listino”: per un trasferimento verso la città (dall’aeroporto, ad esempio) potresti pagare circa 200€; per una serata (calcolata solitamente in un massimo di 8 ore), tra 700€ e 900€; per un matrimonio, tra 600€ e 900€; per una cena romantica e ritorno a casa o in hotel, tra 400€ e 500€.